Forza Dimitri!

Dona ora

0% Raccolti
Tempo rimasto
per donare
Dimitri deve acquistare un veicolo adatto per raggiungere l'Unità Spinale, l'Università, la famiglia in Grecia e tutte quelle mete che per lui sono ad una distanza impossibile da percorrere in carrozzina elettrica o viaggiando nel vecchio veicolo ormai troppo piccolo. Ci vuole una barca di soldi e Dimitri ha bisogno di una squadra di amici per trovarli.

Chi è già in squadra con lui

Grazie per la tua donazione!

Purtroppo oggi non si trovano veicoli usati subito adattabili alle esigenze di un disabile con le caratteristiche di Dimitri che è alto quasi 2m e con la carrozzina pesa 220kg. Per questo occorre trovare una cifra elevata per una spesa molto importante. Occorre acquistare questo modello dello Sprinter che la Mercedes, per fortuna, ha rimesso in produzione. Oggi è l’unico veicolo in commercio, per accogliere in sicurezza Dimitri nella sua carrozzina, con chi lo assiste o con i suoi familiari. Sarà pronto e disponibile a fine maggio/giugno.

Tetraplegico da quando aveva 14 anni, e amava lo sport, Dimitri è sempre una roccia e a 21 anni si è iscritto alla facoltà d’Ingegneria, perché con suo nonno Dimitri aveva imparato a governare una barca a vela e da allora non studiava con l’obiettivo di diventare un ingegnere navale.

 

 

 

Quando era in mare e nei sogni, per spostarsi e viaggiare, sceglieva spesso di navigare su un veliero dei pirati. Ma per i viaggi su strada, suo padre Simone non può certo caricarlo su un veliero quando è urgente recarsi, per essere ricoverato all’Unità Spinale di Niguarda a Milano, per permettergli di frequentare in presenza i corsi di ingegneria nella facoltà di Ancona 

e, almeno una volta all’anno, per trascorre insieme un po’ di vacanza al mare, riunendo la famiglia, con mamma Nikoletta e il fratello Alessio, che vivono in una cittadina greca della Tessalonica. 

 

 

E’ NECESSARIO CHE ANCHE TU FACCIA PARTE  DELLA SQUADRA.

IL TUO ASSIST CI FARA’ VINCERE!

Solo una lunga ricerca sul mercato ha permesso a Simone, il babbo autista di Dimitri, di trovare la necessaria attenzione di un consulente commerciale esperto in veicoli commerciali, adattabili per il trasporto di un disabile con le caratteristiche di Dimitri. Questo consulente ha voluto comprendere bene tutte le esigenze che avevano portato Simone a selezionare solo due aziende del settore automotive e solo due modelli e si è sentito sicuro di presentare un preventivo molto preciso, anche indicante una ragionevole tempistica, per la consegna e dopo un’altra serie di contatti e di considerazioni condivise con Simone, ha suggerito anche di rivolgersi ad un’azienda che si occupa di veicoli speciali, dove l’allestimento dello Sprinter sarà completato. Con il loro aiuto la Squadra di Dimitri ha trovato la risposta all’esigenza di disporre del nuovo mezzo di trasporto, perché Dimitri non debba rinunciare alla possibilità di raggiungere tutte le sue mete, i suoi obiettivi, gli stessi di tutti coloro che non sono disabili.

 

SE ENTRI IN SQUADRA, possiamo aiutarlo ad acquistare lo sprinter

CONOSCI MEGLIO DIMITRI E I SUOI PROGETTI, SUL SUO SITO WEB

Perché Dimitri ha un progetto molto importante e ambizioso. Non vuole solo risolvere il suo problema. Non solo regalerà il suo veicolo Citroen ad un disabile come lui, ma ha anche deciso che destinerà il 10% delle donazioni per aiutare altri come lui, la ricerca scientifica e le associazioni che hanno cura di bambini e ragazzi disabili. Per questo Dimitri ha chiesto a F.I.Do. di aprire un fondo che si chiamerà La Squadra di Dimitri. In questo fondo saranno versati i contributi di Dimitri e di chi vorrà imitarlo, facendo parte di una grande squadra che sosterrà molti progetti!

VISITA LE PAGINE DI E SCOPRI COME

CONDIVIDERE QUESTI PROGETTI

SOSTIENI QUESTO PROGETTO

Dona ora

HANNO GIA' DONATO

Mostra tutti

La tua donazione
Informazioni
Vuoi donare come?

Presa visione dell’ informativa sul trattamento dei dati personali autorizzo ai sensi del Regolamento UE 2016/679 al trattamento dei miei dati personali da parte di Fondazione Italia per il Dono ONLUS per le finalità e con le modalità indicate nell’informativa stessa

Chiedo alla Fondazione Italia per il dono onlus di condividere i miei dati anagrafici con la realtà che ho deciso di sostenere affinché possano ringraziarmi e informarmi su cosa è stato possibile realizzare grazie al mio contributo*

Voglio mostrare un nome diverso sulla bacheca

Metodo di pagamento
Scegli il metodo di donazione

  • grazie al contributo di Unicredit è completamente gratuito


  • Dalla tua donazione satispay tratterrà:

    • 0,5% per le transazioni inferiori o pari a 10€
    • 0,5% + 0,20€ per le transazioni superiori a 10€


  • Dalla tua donazione stripe tratterrà:

    • 1,2% + 0,29€ per le Carte Visa o Mastercard Europee
    • 2,90% + 0,29€ per le carte non europee o American Express


  • Dalla tua donazione paypal tratterrà:

    • 1,8% + 0,35€ per transazione
    • 3,3% + 0,35€ per le donazioni provenienti dall'estero

Campagne di raccolta in corso

Nessuna campagna in corso al momento