FBO – Food Bank in Oncology

Dona ora

Alimentazione in oncologia: una sfida da vincere per migliorare la cura 

A CURA DELLA FONDAZIONE TERA

Al cibo è stato riconosciuto un compito molto importante durante e dopo la cura . FBO – Food Bank in Oncology, la prima banca dell’alimentazione in oncologia, è un programma che ha come scopo quello di raccogliere e divulgare, in modo semplice, accessibile a tutti, gli studi inerenti i modelli nutrizionali testati, infatti una corretta alimentazione può contribuire in modo significativo alla qualità di vita del paziente sottoposto a terapie oncologiche.

FBO è un database scientifico, una banca interattiva, che permette di classificare i contributi scientifici in tema di alimentazione raccolti in molti ambiti compresi quelli trasversali e collaterali.

FBO mette il cibo in primo piano sottolineando l’importanza della tutela e della valorizzazione delle eccellenze alimentari e di uno stile di vita corretto. Il suo obiettivo è quello di contribuire a una maggiore qualità di vita dei pazienti oncologici soprattutto durante il trattamento della malattia, sondando quelle che sono le esigenze del paziente in cura e i fabbisogni dei protocolli terapeutici. La ricerca correlata a FBO consiste nel valutare quali siano le proprietà del prodotto e come quest’ ultimo vada a interagire con la terapia, per massimizzare e non ostacolare il processo di trattamento. Il punto è valutare le “ricadute” sul benessere dei malati che ha il cibo. Sottolineare quale sia il ruolo dell’alimentazione in una terapia, è un’esigenza nata sul campo, dai pazienti che pongono, nella maggior parte dei casi, questa domanda dopo la diagnosi: “ … e adesso cosa posso o devo  mangiare?” e dagli operatori sanitari che cercano sempre di più risposte, scientificamente corrette, per accompagnare il paziente a trasformare le sue abitudini alimentari in modo utile e ottimale durante e dopo la terapia.

I più evidenti impatti sociali che FBO avrà, oltre a migliorare la qualità di vita del paziente, sono:

  1. Sul sistema sanitario: riduzione di eventuali effetti collaterali come quelli gastrici, cardiovascolari o neurologici, contrastati con l’ulteriore utilizzo di altri farmaci. In questo modo si ridurrebbe anche la spesa per il sistema sanitario nazionale
  2. Sul sistema di produzione del cibo: la procedura è quella di analizzare i prodotti provenienti da diverse filiere per valutare quali siano gli apporti positivi e metterli a confronto.  Una ricerca che implica una tracciabilità “estrema” del prodotto, che parte dal campo in cui il prodotto viene coltivato fino al piatto che si cucina e si porta in tavola, per comprendere come si modifichino le sue proprietà durante i vari processi.

SOSTIENI QUESTO PROGETTO

Dona ora

HANNO GIA' DONATO

Anonimo
€100,00
Francesco
€50,00
Anonimo
€5,00

Mostra tutti

La tua donazione
Informazioni

Presa visione dell’informativa sul trattamento dei miei dati personali autorizzo ai sensi del Regolamento UE 2016/679 al trattamento dei miei dati personali da parte di Fondazione Italia per il Dono ONLUS per le finalità e con le modalità indicate nell’informativa stessa

Puoi nascondere l'importo della tua donazione, se preferisci che non sia visibile agli altri utenti

Metodo di pagamento
Scegli il metodo di donazione

  • grazie al contributo di Unicredit è completamente gratuito


  • Dalla tua donazione stripe tratterrà:

    • 1,2% + 0,29€ per le Carte Visa o Mastercard Europee
    • 2,90% + 0,29€ per le carte non europee o American Express

  • • 0,5% per le transazioni inferiori o pari a 10€
    • 0,5% + 0,20€ per le transazioni superiori a 10€


  • Dalla tua donazione paypal tratterrà:

    • 1,8% + 0,35€ per transazione
    • 3,3% + 0,35€ per le donazioni provenienti dall'estero

Campagne di raccolta in corso

Nessuna campagna in corso al momento